Tags | mercato

La Coop nelle nuove dimensioni della concorrenza


Scuola Coop prosegue l’esperienza, cominciata due anni fa, dei gruppi di studio, una modalità antica nella metodologia ma, crediamo, sempre valida nei presupposti: le conoscenze sono diffuse, le esperienze, se messe in comune, sono fonti di apprendimento ineguagliabili. Proviamo a creare un contesto in cui ciò possa avvenire nella maniera più efficace possibile.

“La Coop nelle nuove dimensioni della concorrenza” si prefigge di offrire un aggiornamento professionale incentrato sulle principali novità e le dinamiche in atto nella distribuzione dei beni di largo e generale consumo in Italia. In particolare, l’attenzione si focalizzerà soprattutto sulle implicazioni manageriali che derivano dall’attuale contesto di mercato, sia per lo sviluppo del marketing distributivo, sia per la “gestione” delle relazioni con i propri clienti e i propri fornitori.

I primi due incontri saranno di inquadramento teorico delle problematiche rilevanti per il mondo della Distribuzione Moderna. Queste giornate saranno strutturate in maniera più tradizionale, nel senso che i temi trattati e gli spazi riservati ai diversi contenuti saranno predefiniti dai relatori, ma verrà comunque garantita la massima flessibilità e apertura possibile: si potrà cambiare rotta anche in diretta, sulle base degli spunti che verranno dall’aula. Di certo, nei tre incontri che seguiranno ci aspettiamo che temi e intensità dei contenuti siano decisi dai Partecipanti insieme ai relatori – coordinatori del Percorso di Aggiornamento.

Scarica il programma completo.

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Gruppi al lavoro - Commenti disabilitati su La Coop nelle nuove dimensioni della concorrenza

Understanding the older consumer market: gli anziani e il mercato o il mercato degli anziani/3


Pubblicato da Marco Dori, Unicoop Tirreno

La discriminazione di fatto

L’Ageism è un termine inglese con il quale si vuole significare la discriminazione verso gli anziani. Lo studio dell’ILC-UK for Age UK ci dice che in Inghilterra la discriminazione basata sull’età è più diffusa di quella di genere, etnia, religione, disabilità ed orientamento sessuale. “Il giovane è buono, il vecchio è noioso”, In particolare il mondo del consumo, del marketing e della pubblicità sono ageist. Diverse sono le testimonianze di casi di discriminazione applicate ai limiti di età: il massimo di età per il credito nel caso delle vendite online; diverse e più gravose fasce assicurative auto per le età più avanzate; strutture ricettive o SPA con   limitazione di età per l’accesso. Le forme di discriminazione si posso manifestare, inoltre, con modalità più sottili che ostacolano di fatto l’accesso delle persone anziane al consumo e al relativo mercato. Il problema si pone, quindi, sin dalla progettazione del prodotto, dal design. Sono diversi i prodotti che non sono né attraenti né facili all’uso (amichevoli). Le istruzioni sono spesso scritte con caratteri microscopici; i telefoni cellulari hanno tasti o modalità touch screen impraticabili;  l’illuminazione dei locali (la luce delle candele) non consente la lettura agevole dei menù senza occhiali da lettura; etc.. Le ricerche hanno evidenziato, per quanto riguarda l’usabilità, tre categorie di aree critiche: gli imballaggi, le informazioni e le istruzioni, la facilità d’uso e stile. Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti disabilitati su Understanding the older consumer market: gli anziani e il mercato o il mercato degli anziani/3

Dirigenti del fare


Pubblicato da Enrico Parsi, Scuola Coop

Uno dei presupposti del Festival, ma un po’ di tutte le attività che Scuola Coop sta promuovendo, si basa su una constatazione che è anche un criterio guida: l’inaffidabilità, l’incompetenza, l’ignoranza e la conseguente irresponsabilità della classe dirigente di questo Paese. Una classe dirigente che non rischia nulla qualsiasi sia la situazione economica (le crisi in genere non le paga e il tenore di vita di chi è ai massimi livelli di responsabilità non viene minimamente scalfito) e qualsiasi sia la situazione politica (la capacità di auto riciclaggio è clamorosa con passaggi anche repentini da destra a sinistra e viceversa senza alcun segno di disagio o, parola in disuso, di vergogna).

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti (1)

Ricerche di mercato a costo zero


Pubblicato da Luisa Pilo, Scuola Coop

Picture by kennymatic - http://www.flickr.com/photos/kwl/4964939158/sizes/m/in/photostream/

Gli internauti – esiste ancora questa parola? – si dividono in due categorie: quelli che alla ricerca di un’informazione puntano con sicurezza sui siti specializzati e quelli che, il più delle volte, arrivano alla stessa destinazione in modo più avventuroso, navigando in libertà tra i risultati del motore di ricerca… Google per gli amici.

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti (0)