Tags | linguaggio

Parole soltanto parole, parole tra noi…


Pubblicato da Enrico Parsi

Slaid, treining on de giob, lirningorganizescion, totalquoliti, performans, bestpractis, empauerment, insaid, castomersatisfescion, mitin, coffibrek, senior e iunior, turnova, beccoffis, niusletta, timbildin, lain, renginerin, iumanresors, startap, treinin, treininondegiob, visuallirnin, profescional, castomercear, progectmenager, lirninghinnovescion.

Giastintaim, coccing, mentoring, progetlaif, brifin e debrifin, skillz, bestpractiz, giob, uorksciop, devlopmensentar, breinstormmin, miscion, tecnicalitis, facilitimenagement, governanz, bencimarkin, socialresponsabiliti, steiccolder, menager, diversitimenager, autput, brend, riteil, riteiltur, stoccopsciontz, assessment, muvi treining, bisnes, rolplain, cearmen. Cheisistori, beccap, fud, corporeit. Conferenzcoll.

Noau!

And so on…

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti disabilitati su Parole soltanto parole, parole tra noi…

Parole soltanto parole, parole tra noi: Velenosi!


Pubblicato da Enrico Parsi

Le nostre abitudini linguistiche spesso coincidono con le nostre abitudini mentali e le determinano.

Chi ha visto il film “Palombella rossa” ricorderà la scena in cui Nanni Moretti prende a schiaffi la giornalista che lo sta intervistando, colpevole di aver interpretato il suo pensiero con un linguaggio astruso, politichese, contorto. Moretti reagisce dicendo più o meno le seguenti parole: “Io non parlo così, non ho mai detto queste cose.” E finisce: “Chi parla male pensa male! E vive male!”.

Ma cosa significa in effetti “pensare male”?

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti disabilitati su Parole soltanto parole, parole tra noi: Velenosi!

Parole soltanto parole, parole tra noi…


Pubblicato da Enrico Parsi

Il giorno ad urlapicchio

Ci son dei giorni smègi e lombidiosi

col cielo dagro e un fònzero gongruto

ci son meriggi gnàlidi e budriosi

che plòghidan sul mondo infragelluto,

ma oggi è un giorno a zìmpagi e zirlecchi

un giorno tutto gnacci e timperlini,

le nuvole buzzìllano, i bernecchi

ludèrchiano coi fèrnagi tra i pini;

è un giorno per le vànvere, un festicchio

un giorno carmidioso e prodigiero,

è il giorno a cantilegi, ad urlapicchio

in cui m’hai detto “t’amo per davvero”.

 

Fosco Maraini, da “Gnosi della fànfole”

Per una po’ di tempo vorrei proporre qualche riflessione sulle parole, sui nostri linguaggi, sui gerghi professionali, tanto amati da chi li usa, ma niente affatto neutri. Sulle parole della politica e su quelle aziendali, manageriali e imprenditoriali che negli ultimi anni sono diventate pervasive non solo andando ad occupare la politica stessa, ma fino al punto di inquinare anche la nostra vita personale.

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti disabilitati su Parole soltanto parole, parole tra noi…

Uno spot che vale un convegno.


Pubblicato da Enrico Parsi

Si è svolto a Scuola Coop un convegno organizzato da ANCC, intitolato “Ritratti di Famiglia” nel quale abbiamo ascoltato interessantissimi interventi di taglio economico e sociale e nel quale abbiamo potuto curiosare sul ruolo della GdO nella crisi e a favore delle famiglie stesse.

Si tratta di un appuntamento ormai classico che il nostro collega Albino Russo, responsabile del Settore Economico di ANCC, organizza nel mese di luglio con grande maestria e con una scelta di temi e relatori sempre affascinante.

Anche quest’anno gli stimoli sono stati  molti e gli interventi si sono caratterizzati per eterogeneità e schiettezza di posizioni, talvolta scomode, e proprio per questo rilevanti. Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Editoriali - Commenti (1)

Parole a distanza


Scuola Coop propone delle interviste ai consulenti e agli studiosi con cui ha collaborato nel corso del tempo, per riflettere sulla situazione attuale secondo la materia e i temi trattati da ciascuno di loro. Abbiamo provato a farci raccontare come i diversi saperi si interrogano su quanto sta accadendo, quali prime riflessioni si alimentano verso un futuro che ancora non si sa quanto prossimo.