Tags | libri

Possiamo mandare in pensione il mito del leader!?


f4114a9cover24423Qualche anno fa, per la verità oramai più di venti, uscì una martellante campagna pubblicitaria il cui claim era: “ Ma con tutto lo yogurt che c’è, che bisogno c’era di Yoplait?”.

Il risultato nonostante ci fosse Kraft alle spalle fu  fallimentare e il prodotto venne ben presto ritirato.

Però il claim funzionò, almeno per me, visto che non solo me lo ricordo ma mi capita allegramente di applicarlo svariate volte.

Ecco “Psicologia del leader” è il classico titolo che  mi fa venire in mente lo slogan del latticino: ma con tutti i libri sulla leadership che sono stati pubblicati, che bisogno ce ne è  di altri sempre troppo simili a se stessi? Leggi il seguito

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

Aspettando il convegno “Per un nuovo Umanesimo, idee per abitare il mondo”/2


Il Cervello aumentato, l’uomo diminuito

Questo libro di Miguel Benasayag, pubblicato da Erickson in Italia pochi giorni fa, ci porta a esplorare i temi del prossimo convegno di Unicoop Firenze “Per un nuovo Umanesimo – idee per abitare il mondo” (programma), previsto per il 5 e 6 febbraio a Firenze.

Scuola Coop ha la fortuna di frequentare questo straordinario studioso da alcuni anni e dobbiamo dire che anche in questo libro Benasayag riesce a proporre idee fondanti il proprio pensiero in una prospettiva di estrema attualità, mettendo in luce il tema dell’impatto della tecnologia sul nostro cervello. Un libro denso e ricco di esempi che aiutano la comprensione; un libro-frattale, poiché in ognuno dei quindici capitoli, che illuminano altrettanti ambiti di riflessione, si ritrova la filosofia complessiva dell’autore. Leggi il seguito

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

Aspettando il convegno “Per un nuovo Umanesimo, idee per abitare il mondo”/1


Avvento-della-Meritocrazia_internisitoll 5 e 6 febbraio prossimi Unicoop Firenze ci invita a una due giorni di altissimo livello dal titolo “Per un nuovo Umanesimo – idee per abitare il mondo” (programma), inerente a quale visione poter condividere della società che contribuiamo a far emergere, anche col nostro lavoro quotidiano di Cooperative di Consumatori; e anche con il nostro vissuto di madri, di padri, di cittadini.

Un tema caro anche a Scuola Coop, che contribuisce al convegno sul piano sia progettuale, sia di contenuto.

Ultimamente ci è capitato di leggere un libro, non recente, ma dal titolo attualissimo: “L’avvento della Meritocrazia”, scritto nel 1958 da Michael Young, sociologo, economista e membro del partito laburista britannico, scomparso nei primi anni 2000. Sarebbe stato un contributo perfetto all’approfondimento che propone Unicoop. Leggi il seguito

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

Il Paesaggio è chi lo vive


mente2Nel mio piccolo mi sto appassionando di libri sul paesaggio. Tre in due mesi. Dopo “Amor Loci” di Elena Granata e “Privati del patrimonio” di Tomaso Montanari eccomi oggi a “Mente e paesaggio” di Ugo Morelli. Dall’urbanista, allo storico dell’arte, per approdare allo psicologo delle organizzazioni. Non male come interdisciplinarità di approccio, chi se lo sarebbe aspettato. Eppure il paesaggio ti avvolge e quasi lo dai per scontato. Salvo chiudere gli occhi e descriverlo perfettamente, perché ce l’hai dentro. Voi cosa vedete? Personalmente non ho dentro Firenze in senso astratto ma Firenze vista dal ponte Amerigo Vespucci: perché? Ugo Morelli risponderebbe che ciò accade perché non c’è una vera separazione tra me e il paesaggio che vedo. E, dal loro punto di vista, a questa risposta farebbero eco anche lo strico dell’arte e l’urbanista. Il paesaggio è una sorta di proprietà emergente nella connessione tra il mondo che sta dentro ognuno e quello che sta fuori. Ciò che identifichiamo come paesaggio è ciò che abbiamo contribuito a rendere tale, con scelte individuali e quindi collettive. “Realizziamo nel mondo in cui viviamo il paesaggio che abbiamo in mente” scrive l’autore nelle primissime righe del libro. Di sicuro una impostazione che ci responsabilizza al massimo come cittadini. Come a dire che rispetto alle decine di alberi caduti nel parco dell’Anconella pochi giorni fa, durante l’ennesima tempesta sulla città, nessuno può chiamarsi fuori. Leggi il seguito

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

Privati del patrimonio


41TB+mTjbDLIl 30 luglio 2015 il Comitato Didattico di Scuola Coop ha incontrato lo storico dell’arte Tomaso Montanari. Fiorentino, docente all’Università Federico II di Napoli, editorialista e blogger, Montanari ha al suo attivo già diversi libri, che ci hanno permesso di conoscerne e apprezzarne nel tempo la proposta culturale e – in senso lato – politica. Da qui la lezione di qualche giorno fa, in preparazione di un momento progettuale del Comitato Didattico, relativo all’attività futura di Scuola Coop e delle Cooperative in ambito formativo. “Di cosa dobbiamo tener conto per progettare?” ci chiediamo periodicamente, credo a prescindere dal ruolo che abbiamo. L’enfasi sulla forza del progetto è stato uno dei focus del ragionamento di Montanari. Per progettare lo sguardo deve essere alto, la visione coraggiosa. “Ogni progetto è una promessa di rivoluzione”, diceva Piero Calamandrei, uno dei nostri Padri costituenti. E una delle promesse più importanti che la Costituzione della nostra Repubblica racchiude è legata all’articolo 9, ovvero alla tutela del patrimonio artistico e paesaggistico. Leggi il seguito

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

Il cervello: se lo conosci non lo eviti!


neuroscienze-e-managementSarebbe un tentativo vano quello di tentare una sintesi dei contenuti di questo libro: sia per la quantità degli interventi presenti, sia per la loro densità, che anche per la molteplicità, non sempre omogenea, delle prospettive presentate.

Però al termine della lettura si ha la sensazione che il rapporto tra le scoperte delle neuroscienze e le dinamiche organizzative sia estremamente serio, non eludibile.

Provo allora a riportare alcune sensazioni che ho ricavato.

Primo. Ancora del cervello e del suo funzionamento si sa il giusto, ma comunque di quello che si sa il 90% è stato scoperto negli ultimi 10\15 anni. Questo significa che ciò che eventualmente abbiamo imparato nei nostri percorsi di apprendimento istituzionale  va rimesso totalmente in discussione: non è detto che fosse sbagliato, però ora ci sono dei riscontri empirici con cui bisogna fare i conti, se non si vuole rimanere ancorati a pre\giudizi teorici. Leggi il seguito

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

La sostenibile modernità della cooperazione


9788807105036_quartaMentre leggevo questo importante saggio di Magatti/Gherardi mi sono tornate in mente poche righe che avevo preso come appunto per aprire un intervento in un evento pubblico; e siccome, così come del maiale, anche dei propri scritti  non si butta via niente, le ho ritrovate:

Coop, per la sua natura e per la sua storia …..

(collegamento tra primo punto vendita a Torino del 1854 con spaccio e attività socio culturali annesse fin da allora, fin dalla nascita!!  E “Geocoop” progetto vincitore Scuola Coop Contest 2013, concorso di idee e progetti per la coop del futuro da parte di giovani lavoratori, un format nuovo che prevede natura/qualità/ relazioni/informazioni fortemente integrate, che ha ispirato il supermercato del futuro presentato a Expo 2015) Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti disabilitati su La sostenibile modernità della cooperazione

La fisica e i manager


SID-244-Revelli-S-800x800L’infinitamente grande e l’infinitamente piccolo. I 4 e i 5 che fioccavano alle superiori. Il CERN e gli italiani che ogni tanto vincono il Nobel. Il tunnel della Gelmini. Insomma una meravigliosa danza tra il sapere più assoluto e l’ignoranza più crassa.

Ogni tanto qualcuno prova ad aiutarci a capire cosa stia succedendo nella ricerca più avanzata.

Carlo Rovelli con le sue Sette brevi lezioni di Fisica ha addirittura scalato le vette della classifiche dei libri più venduti in Italia  ed è diventato un nome noto, certo non come Fabrizio Corona, ma  insomma ognuno ha i suoi meriti. Con la “Realtà non è come appare” ci fa fare un viaggio da Mileto di 2500 anni fa fino ad arrivare alla ricerca di oggi che, mettendo in discussione la stessa idea di Tempo, costringe ad un salto mortale concettuale.   Leggi il seguito

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

FAMIGLIE FLESSIBILI. L’arte di arrangiarsi ai tempi della crisi


E_bookFamiglieweb

Tu di che famiglia sei?  

Beh tutto si può dire meno che quello delle famiglie  non sia un tema evergreen.

Diritto, sociologia, economia, psicologia, biologia chi più ne ha più ne metta: quale disciplina scientifica non è interessata e ha da dire qualcosa sul tema?

Valori, ideologie, sentimenti, passioni e interessi si intrecciano in un dibattito non sempre “lucido”.

Come qualcuno di voi sa già, Scuola Coop negli ultimi anni si è data alla Demografia riconoscendole una sobria utilità. Qui se volete l’ultimo intervento pubblico in occasione delle giornate sul Prodotto a Marchio Coop . Leggi il seguito

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

PAROLE RINFRESCANTI


copDovessi tradurre con una sensazione l’effetto della lettura di questo libro di Folador, userei il ristoro che da una sorgente di acqua incontrata nel cammino di un percorso in montagna. Avete presente no? Non è solo l’acqua fresca è anche prendersi quell’attimo di riposo per guardarsi intorno, apprezzare il tratto di strada già compiuto soppesare quello ancora da fare e così via…

Ad esempio ricordare o scoprire il significato etimologico e poi storico  di alcune parole che l’autore utilizza per costruire il suo ragionamento sono  davvero piccole oasi rigeneranti: accanto alla quasi inevitabile crisi (krynon…ah se i greci avessero messo il copyright sulle parole che usiamo quanti problemi in meno avrebbero…), ci sono abito (mentale), ascolto, e poi alcune meno usurate come discernimento, meditare e altre scopritele se ne avete voglia. Leggi il seguito

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

Pagina 1 di 812345...Ultima »