Tags | immigrazione

Quest’anno abbiamo perso Padova


Basilica_di_Sant'Antonio_da_PadovaNo il titolo non si riferisce alle ultime elezioni amministrative con la vittoria di un sindaco leghista.

Però il dato che riporto è paradigmatico: tra saldo naturale (più morti che nati) e saldo migratorio (più emigrati che immigrati) nel 2013 ci sono nel nostro paese 212 mila cittadini italiani in meno rispetto all’anno precedente, precisamente la popolazione residente di Padova.

Quindi usando il linguaggio a noi più vicino: a parità di fatturato (la popolazione residente in Italia nel 2013 è incrementata di 30 mila unità) significa che la quota di mercato (l’incidenza

nella popolazione totale) degli stranieri è aumentata, sono l’8,1% del  totale. Ma nel centro e nel nord questa quota è del 10,5%.

Il 20% delle sempre meno numerose nascite nel nostro paese (514 mila in totale)  è da mamme straniere, in regioni come l’Emilia siamo al 25% (come la raccontiamo la linea Crescendo a questo mercato particolare?). Leggi il seguito

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

Diritti al centro. Le politiche sull’immigrazione richiedono interventi di qualità.


Pubblicato da Alessandra Gasperini

imageNei giorni in cui i media sono affollati dai commenti delle parti sociali che piovono sulla prima stesura del Jobs Act di Matteo Renzi, che ha il pregio di portare la discussione pubblica sui temi dei contratti di lavoro e dei diritti dei lavoratori, mi fa piacere ricordare che il 10% degli occupati in Italia sono stranieri, e che anche dei loro diritti si parla (o mi auguro si parlerà). Mi fa piacere in quanto il Rapporto Immigrazione Dossier Statistico 2013 proprio da quest’anno – è la prima volta – viene realizzato in Italia per conto dell’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Raziali e ha come sottotitolo “Dalle discriminazioni ai diritti”. E anche perché tutte le mattine, quando accompagno Lapo alla scuola dell’infanzia, saluto Regis, Manuel, Sinan e gli altri bambini nati in Italia da genitori che ormai vivono nel nostro Paese da anni, pensando che la negazione del diritto di cittadinanza – e di tutti i diritti che ne derivano – è priva di senso e di umanità. Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti disabilitati su Diritti al centro. Le politiche sull’immigrazione richiedono interventi di qualità.

Formazione e lavoro per giovani immigrati


Pubblicato da Bruno De Gasperi, Sait

Formazione e lavoro per giovani immigrati: un progetto innovativo di certificazione delle competenze

In collaborazione con il consorzio delle cooperative sociali trentine (Consolida), l’Agenzia del Lavoro e il Servizio Lavoro della Provincia di Trento, abbiamo messo in campo un progetto formativo, finalizzato all’inserimento lavorativo, che ha coinvolto 7 giovani immigrati, tutti diciottenni o alla soglia della maggiore età. Il carattere innovativo di questo progetto è stato dato dal fatto che esso ha previsto una procedura di validazione e certificazione delle competenze che ha portato alla costruzione di un “Portfolio delle competenze professionali” che costituisce un test a livello nazionale. Al progetto infatti ha partecipato anche un docente  dell’Università Cattolica di Milano, quale organismo scientifico di validazione della procedura di certificazione.

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti disabilitati su Formazione e lavoro per giovani immigrati

Divorzio all’islamica a viale Marconi


Pubblicato da Stefano Ferrata

Divorzio all’islamica a viale Marconi
Lakhous Amara- ed E\O

A volte si dice che un romanzo vale più di molti saggi per comprendere un fenomeno sociale.

In questo caso  mi sento di dire che se si ha la percezione di cosa significhi a livello della struttura demografica, economica, politica il fenomeno dell’immigrazione questo godibilissimo romanzo getta una luce complementare e molto interessante.

A Scuola Coop tramite il gruppo di studio del Demografico è un po’ che ci stiamo interrogando su come anche le nostre organizzazioni sono attraversate dall’immigrazione: sul versante dell’offerta commerciale, sul versante delle politiche sociali, sul versante dei lavoratori.

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog Libri Recensioni - Commenti disabilitati su Divorzio all’islamica a viale Marconi

Cosa succede se lo diciamo così?


Pubblicato da Stefano Ferrata

Due riflessioni sul linguaggio usato sulle questioni dell’immigrazione

Ne avevamo fatto cenno giusto qualche giorno fa nel post del Demografico che salutava la nomina delle Ministre immigrate ma  non straniere Idem e Kienge.

Le parole che vengono usate nella questione dell’immigrazione, della cittadinanza sono importanti perché avviluppano le riflessioni all’interno di costrutti mentali angusti che non ci permettono facilmente di uscire da pre-giudizi.
Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti disabilitati su Cosa succede se lo diciamo così?