Tags | gruppi di studio

Gruppo di studio con Adriano Zamperini


Gruppo di studio con Adriano Zamperini, Docente di Psicologia Sociale all’Università di Padova

Disegni organizzativi e comportamenti delle persone

Introduzione

Le organizzazioni in generale sono in crisi. Non è soltanto una crisi di risultati, ma una crisi dello stare insieme che ha molteplici forme e molteplici cause. La distanza  tra governanti e governati, le tecnologie che fanno saltare i tradizionali rapporti gerarchici, i mutamenti antropologici che riguardano i rapporti tra generi e tra generazioni sono solo alcuni esempi di una complessità che sfugge al desiderio di ricette semplici, lineari, valide per tutti, in ogni luogo e per sempre.

È raro, inoltre, che si veda una connessione tra i problemi della nostra società e delle nostre imprese e la forma delle organizzazioni che abitiamo. Siamo abituati, ad esempio, a giudicare la mancanza di amore per la scuola di intere generazioni di studenti come se la loro svogliatezza fosse indipendente dal modo concreto in cui la Scuola è organizzata. Qualcosa di esclusivamente individuale. Viviamo in ambienti sociali nei quali un individualismo semplificato, vissuto come dato di natura, ci porta a considerare i comportamenti delle persone, anche di noi stessi, quasi sempre come indipendenti dal contesto, dalla cultura di riferimento, dalla concretezza dei disegni organizzativi. Comportamenti di cui saremmo individualmente “proprietari” e di conseguenza assoluti responsabili. C’è qualcosa di vero in questa visione, ma si tratta di una sola faccia della luna. Con la nostra proposta vogliamo indagare anche the dark side of the moon per capire se possiamo trovare qualcosa di utile a promuovere una cultura organizzativa più completa e più complessa. E di conseguenza strumenti di lavoro più adeguati.

Per maggiori info scarica il programma completo

Videointervista a Adriano Zamperini


  Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Disegni organizzativi e comportamenti delle persone Gruppi al lavoro - Commenti disabilitati su Gruppo di studio con Adriano Zamperini

Coop Contest: idee per Coop


Non siamo al livello del sanremese “comunque vada sarà un successo”,
ma possiamo azzardare un “comunque vada è stata una cosa
bella e utile”.
Il primo Coop Contest è ancora in corso, terminerà il primo marzo del
2013, e quindi non sappiamo quali risultati otterremo con i progetti
che verranno sviluppati. Ma ci sono storie in cui il viaggio è altrettanto
importante della meta finale. Il Coop Contest è una di queste.
Il viaggio lo possiamo già raccontare: 66 partecipanti under 35, metà
perfetta tra donne e uomini, tra ruoli di punto vendita e di sede, 66
idee, 13 tra cooperative ed enti di sistema coinvolti, una giuria felicemente
intercooperativa e interfunzionale, 9 progetti da sviluppare.
Insomma, la voglia di dare un segnale tangibile del fatto che la scommessa
sui giovani ha bisogno anche di spazi di espressione e visibilità,
crediamo traspaia.
Ci chiedevamo, nel progettare il Contest, se dovesse essere predominante
la parte di concorso di nuove idee per Coop o quella più prettamente
formativa.
Era un falso dilemma: è un luogo di sperimentazione dove si incontrano
persone, professioni, idee e speranze che, agevolate da un contesto
organizzativo favorevole, danno vita a un vero e proprio percorso
di apprendimento cooperativo, in cui si intrecciano conoscenze e
relazioni.
E ora?
Ora siamo un po’ sospesi tra l’attenzione alle fasi finali del percorso e
l’idea di riproporlo.
A noi sembra che ne valga la pena, così come varrebbe la pena fare
una riflessione sui presupposti di questa attività, proponendo un seminario
sul ruolo e sul peso crescente che i progetti hanno nelle nostre
organizzazioni.

Pubblicato in Corsi Gruppi di studio - Commenti (0)

Le organizzazioni nel paradigma della complessità


L’eco positiva del seminario realizzato a Scuola nel 2012 “Le organizzazioni
del futuro: come cambiano i risultati se le persone cooperano”
ci incoraggia a proporre nel 2013 un gruppo di studio, che ruoti
attorno alla ricerca e alle pubblicazioni del Prof. Alberto Felice De
Toni.
De Toni, protagonista assieme a Paolo Bruttini del seminario, è uno
degli studiosi di riferimento in Italia della Teoria della Complessità e si
occupa in particolare, grazie al proprio background di ingegnere
gestionale, delle possibili applicazioni aziendali. L’approccio è quello
della ricerca sul campo e della verifica delle ipotesi in ambienti
concreti, come i nostri.
Il gruppo di studio avrà una durata inferiore all’anno e si sostanzierà
in giornate di lavoro a cadenza mensile. Una volta costituito, il gruppo
si doterà di un piano di lavoro condiviso, volto ad approfondire
aspetti teorici e se possibile a produrre esperienze ed elaborati a partire
dalla realtà organizzativa delle Cooperative.
Il percorso verrà orientato dai partecipanti, disegnato in collaborazione
con il Prof. De Toni e potrà avvalersi anche dei contributi di altri
studiosi delle organizzazioni e dei sistemi complessi.
I temi che affronteremo sono di assoluto rilievo per il futuro delle
nostre imprese e contemporaneamente molto concreti e attuali: dal
peso che potrebbero assumere forme di lavoro auto organizzato già
all’interno delle nostre organizzazioni gerarchiche, al mutamento dei
modelli di leadership rispetto ai cambiamenti in atto nelle relazioni
sociali, dai sistemi di cooperazione attraverso le reti, alla creazione e
governo della conoscenza, passando per i principi di coinvolgimento
e motivazione delle persone.

Pubblicato in Corsi Gruppi di studio - Commenti (0)

Il Demo-grafico


Il gruppo di studio del Demo-grafico è nato nel 2012 e ha prodotto i
suoi primi vagiti.
Nei tre incontri avuti a cadenza trimestrale si sono mano a mano delineati
i temi di ricerca.
Come era nelle premesse che hanno dato il via al progetto abbiamo
approcciato l’analisi dei dati demografici mossi da curiosità intellettuale
più che da una precisa e strutturata metodologia di ricerca
sociale.
Si sono così sviluppate le analisi sulle caratteristiche dei nuovi soci, su
chi si avvicina al prestito sociale, sulla fertilità in generale, sull’immigrazione,
sul tendenziale e repentino invecchiamento della popolazione
italiana e anche su chi frequenta i nostri punti vendita nelle
aperture domenicali.
Tutti temi sui quali crediamo sia interessante porre attenzione, anche
strategica.
Le domande aperte, ma anche qualche considerazione e i primi risultati,
decisamente stimolanti, sono archiviati nel Blog il Demo-grafico
sul nostro sito.
Nell’ultimissima fase del lavoro del gruppo abbiamo attivato una collaborazione
con i professori dell’Università di Firenze, Massimo Livi
Bacci e Gustavo De Santis, che ci aiuteranno a impostare in maniera
rigorosa alcune ricerche che vorremmo effettuare all’interno delle
nostre organizzazioni. La partecipazione di nuovi colleghi non solo è
possibile, ma anche auspicabile.
Basta contattarci.

Pubblicato in Gruppi di studio - Commenti (0)

Parole a distanza


Scuola Coop propone delle interviste ai consulenti e agli studiosi con cui ha collaborato nel corso del tempo, per riflettere sulla situazione attuale secondo la materia e i temi trattati da ciascuno di loro. Abbiamo provato a farci raccontare come i diversi saperi si interrogano su quanto sta accadendo, quali prime riflessioni si alimentano verso un futuro che ancora non si sa quanto prossimo.