Tags | complessità

Andate e distinguetevi!


Ci interessa “Servire la distintività”?  O è una frase troppo legata ai nostri codici linguistici e poco efficace?

Oppure proprio non ha senso?  Ma cosa vuol dire poi essere distintivi? L’ultimo trovato della tecnica?

Con una sorta di staffetta i gruppi di studio organizzati a Scuola Coop  sulle “Organizzazioni Complesse” con il Prof. De Toni, e sulla “Coop nelle nuove dimensioni della concorrenza” con il Prof.  Ravazzoni, hanno visto la conclusione e la partenza nella stessa settimana di marzo. Proviamo a connettere i loro contenuti per rispondere alle precedenti  domande. Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Editoriali - Commenti (3)

I complessi


Pubblicato da Stefano Ferrata

 

Al via il Gruppo di studio “Le organizzazioni nel paradigma della complessità”

Nel linguaggio quotidiano ci capita spesso di utilizzare indifferentemente complesso e complicato.

Il concetto è che ci troviamo di fronte ad un compito o ad una situazione di non facile soluzione che ci da dei grattacapi.

E’ anche vero però che ci capita di sentire parlare di paradigma della complessità e mai di paradigma della complicatezza.

Per farla breve definiamo complicato un sistema quando possiamo s-piegarlo a partire dalla comprensione dei singoli elementi che lo costituiscono, mentre invece il sistema è complesso quando l’essenza costitutiva è l’interazione degli elementi che lo costituiscono e studiarli singolarmente non aiuta granché.

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti disabilitati su I complessi

Le organizzazioni nel paradigma della complessità


L’eco positiva del seminario realizzato a Scuola nel 2012 “Le organizzazioni
del futuro: come cambiano i risultati se le persone cooperano”
ci incoraggia a proporre nel 2013 un gruppo di studio, che ruoti
attorno alla ricerca e alle pubblicazioni del Prof. Alberto Felice De
Toni.
De Toni, protagonista assieme a Paolo Bruttini del seminario, è uno
degli studiosi di riferimento in Italia della Teoria della Complessità e si
occupa in particolare, grazie al proprio background di ingegnere
gestionale, delle possibili applicazioni aziendali. L’approccio è quello
della ricerca sul campo e della verifica delle ipotesi in ambienti
concreti, come i nostri.
Il gruppo di studio avrà una durata inferiore all’anno e si sostanzierà
in giornate di lavoro a cadenza mensile. Una volta costituito, il gruppo
si doterà di un piano di lavoro condiviso, volto ad approfondire
aspetti teorici e se possibile a produrre esperienze ed elaborati a partire
dalla realtà organizzativa delle Cooperative.
Il percorso verrà orientato dai partecipanti, disegnato in collaborazione
con il Prof. De Toni e potrà avvalersi anche dei contributi di altri
studiosi delle organizzazioni e dei sistemi complessi.
I temi che affronteremo sono di assoluto rilievo per il futuro delle
nostre imprese e contemporaneamente molto concreti e attuali: dal
peso che potrebbero assumere forme di lavoro auto organizzato già
all’interno delle nostre organizzazioni gerarchiche, al mutamento dei
modelli di leadership rispetto ai cambiamenti in atto nelle relazioni
sociali, dai sistemi di cooperazione attraverso le reti, alla creazione e
governo della conoscenza, passando per i principi di coinvolgimento
e motivazione delle persone.

Pubblicato in Corsi Gruppi di studio - Commenti (0)

Organizzazioni del futuro/4


Pubblicato da Stefano Ferrata, Scuola Coop

Sono sincero: quando mi capita di fare una domanda presupponendo a grandi linee un certo tipo di  risposta, non ottenerla mi provoca un effetto di stupore che istintivamente cerco di annullare addossando la responsabilità all’interlocutore. Al limite se sono proprio in buona posso prendere in considerazione il fatto che non mi sono spiegato proprio benissimo e riarticolo la domanda utilizzando tutta l’arte retorica a mia disposizione, ma se tutto questo non funziona ancora?

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti disabilitati su Organizzazioni del futuro/4

Auto-organizzazioni


Pubblicato da Stefano Ferrata, Scuola Coop

Come direbbe il Little Tony of Stone dei tempi migliori, che c’azzeccano il laser, un quadro di Monet, la danza di lucine delle lucciole, le incredibili colonne di basalto del Nord Irlanda e tantissimi altri fenomeni fisici, biologici, chimici con le organizzazioni imprenditoriali?
Far emergere questo legame è il compito che si sono dati i tre autori di questo studio multidisciplinare.

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in - Commenti (0)