Archivio | Blog

Auguri signora Irma

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

Siamo tutti milanesi.

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti (1)

Barchette in Arno

Ci hanno scritto sopra cosa ha impedito loro di innovare, di trasgredire, di cambiare l’impostazione di un lavoro pur ritenendolo da un certo punto inadeguato agli obiettivi dell’organizzazione e ai bisogni delle persone. Talvolta intuiamo di dover cambiare i nostri paradigmi di riferimento o che qualcosa dall’esterno sta intaccando le nostre certezze ma il passo successivo non è banale, ed è legittimo – di più, umano – far finta di non sentire, e andare avanti.

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti (1)

Maledetti designers

Antrepo è uno studio di designers molto cool e molto trendy.
Sono talmente moderni che in tutto il sito non è mai scritto l’indirizzo e men che meno il numero di telefono (ma questo usa molto anche in molti siti aziendali italiani, vero Trenitalia?)
Sono talmente moderni che quando devono scegliere il carattere del sito scelgono la maledetta versione carattere bianco su fondo nero (quando andranno all’inferno troveranno TUTTO così e non avranno diritto al collirio).

Dopo la critica è ora tempo della lode.

Un progetto in cui prendono un prodotto ben noto e lo portano al livello minimo di riconoscibilità. per esempio:

fino a quando una icona è riconoscibile?

Molto grazioso. E diversi prodotti mi sembra che migliorino parecchio, levando.
Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

Il lavoro mobilita l’uomo

Lo sciopero generale indetto dalla CGIL il 6 maggio scorso ha registrato il 58% di adesione.

Come di consueto le cifre di partecipazione dichiarate dalle diverse parti in gioco divergono nettamente tra loro ma oggi non è più questo a far notizia, i numeri che contano sono quelli che raccontano lo stato occupazionale nel nostro Paese. Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

Verso il Festival: Giuseppe Roma

Articolo a cura di Scuola Coop

Uno degli ospiti del prossimo festival di scuola coop, forse il primo in termini cronologici , sarà Giuseppe Roma direttore generale del Censis dal 1993.

Il Censis,  svolge da più di quarant’anni una costante e articolata attività di ricerca, consulenza e assistenza tecnica in campo socio-economico. Tale attività si è sviluppata nel corso degli anni attraverso la realizzazione di studi sul sociale, l’economia e l’evoluzione territoriale, programmi d’intervento e iniziative culturali nei settori vitali della realtà sociale: la formazione, il lavoro e la rappresentanza, il welfare e la sanità, il territorio e le reti, i soggetti economici, i media e la comunicazione, il governo pubblico, la sicurezza e la cittadinanza. Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

Perché questo blog

Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

Vecchi rockers e vecchie feste

Era ora di sentire un bell’assolo di chitarra, di quelli suonati a gambe larghe e la faccia di chi è appena sceso da un’Harley Davidson.

Non sarà Beppe Maniglia (visto l’assortimento, non lo trovo poi così male come potenziale sindaco di Bologna) ma è una bella performance di quelle dove si battono le mani tutti insieme e si canta insieme il ritornello mentre si marcia per la strada. Il video poi è di uno dei migliori registi (e si vede) e la causa è di quelle che fanno venire i sospiri: la classe operaia (alla fine passano veloci foto di tizi incravattati: sono i governatori repubblicani di alcuni Stati che cercano di gestire i deficit fiscali riducendo la spesa pubblica, perché anche negli USA agli operai li hanno già menati da tempo e non c’è quasi più niente da spremere).
Accedi per continuare a leggere il post

Pubblicato in Blog - Commenti (0)

Pagina 59 di 59« Prima...102030...5556575859

Blog “360 gradi”


Parliamo di…

Scene di vita quotidiana a Scuola Coop. Racconti dai corsi, seminari e gruppi di studio. Sguardi sul mondo accompagnati da buone letture e suggestioni cinematografiche. Con i contributi dei colleghi delle Cooperative.

Parole a distanza


Scuola Coop propone delle interviste ai consulenti e agli studiosi con cui ha collaborato nel corso del tempo, per riflettere sulla situazione attuale secondo la materia e i temi trattati da ciascuno di loro. Abbiamo provato a farci raccontare come i diversi saperi si interrogano su quanto sta accadendo, quali prime riflessioni si alimentano verso un futuro che ancora non si sa quanto prossimo.