Gruppo di studio con Adriano Zamperini

Gruppo di studio con Adriano Zamperini, Docente di Psicologia Sociale all’Università di Padova

Disegni organizzativi e comportamenti delle persone

Introduzione

Le organizzazioni in generale sono in crisi. Non è soltanto una crisi di risultati, ma una crisi dello stare insieme che ha molteplici forme e molteplici cause. La distanza  tra governanti e governati, le tecnologie che fanno saltare i tradizionali rapporti gerarchici, i mutamenti antropologici che riguardano i rapporti tra generi e tra generazioni sono solo alcuni esempi di una complessità che sfugge al desiderio di ricette semplici, lineari, valide per tutti, in ogni luogo e per sempre.

È raro, inoltre, che si veda una connessione tra i problemi della nostra società e delle nostre imprese e la forma delle organizzazioni che abitiamo. Siamo abituati, ad esempio, a giudicare la mancanza di amore per la scuola di intere generazioni di studenti come se la loro svogliatezza fosse indipendente dal modo concreto in cui la Scuola è organizzata. Qualcosa di esclusivamente individuale. Viviamo in ambienti sociali nei quali un individualismo semplificato, vissuto come dato di natura, ci porta a considerare i comportamenti delle persone, anche di noi stessi, quasi sempre come indipendenti dal contesto, dalla cultura di riferimento, dalla concretezza dei disegni organizzativi. Comportamenti di cui saremmo individualmente “proprietari” e di conseguenza assoluti responsabili. C’è qualcosa di vero in questa visione, ma si tratta di una sola faccia della luna. Con la nostra proposta vogliamo indagare anche the dark side of the moon per capire se possiamo trovare qualcosa di utile a promuovere una cultura organizzativa più completa e più complessa. E di conseguenza strumenti di lavoro più adeguati.

Per maggiori info scarica il programma completo

Videointervista a Adriano Zamperini


  Accedi per continuare a leggere il post

This post was written by:

- who has written 737 posts on Scuola Coop Montelupo.


Contact the author

I commenti sono chiusi.