Categorie | Blog, privato

Un modello previsionale del fabbisogno di servizi assistenziali alla persona

Pubblicato da Michele Riccamboni, Sait

Elaborazione di un modello previsionale del fabbisogno di servizi assistenziali alla persona nel mercato del lavoro italiano con particolare riferimento al contributo della popolazione straniera.

La ricerca è stata condotta da Fondazione Censis ed Ismu per conto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali nel corso del 2012. L’indagine ha coinvolto complessivamente 1.500 collaboratori domestici e 1.500 famiglie così ripartite: 600 al Centro-Nord e 900 al Sud.

La ricerca ha messo in luce, anche se si tratta di stime che si presentato comunque incerte, una significativa potenzialità del mercato di assistenza/cura a domicilio, collaborazione domestica e di baby sitting.

Imm. 1Imm. 2

In numeri nel 2001 i collaboratori che prestavano la loro attività presso le famiglie erano circa un milione. Nel 2012 circa 1 milione e 655 mila e si prevede che nel 2030 possa raggiungere i 2 milioni e  151 mila unità.

I fattori chiave che stanno alla base di questo fenomeno possono essere così riassunti:

Accedi per continuare a leggere il post

This post was written by:

- who has written 745 posts on Scuola Coop Montelupo.


Contact the author

I commenti sono chiusi.

Parole a distanza


Scuola Coop propone delle interviste ai consulenti e agli studiosi con cui ha collaborato nel corso del tempo, per riflettere sulla situazione attuale secondo la materia e i temi trattati da ciascuno di loro. Abbiamo provato a farci raccontare come i diversi saperi si interrogano su quanto sta accadendo, quali prime riflessioni si alimentano verso un futuro che ancora non si sa quanto prossimo.