Categorie | Blog, Libri, Recensioni

L’ECONOMIA GIUSTA


Edmondo Berselli

L’economia giusta

Einaudi
Torino
2010

Edmondo Berselli, editorialista de “La Repubblica” e de “L’Espresso”, nonché Direttore per molti anni della rivista “Il Mulino”, è scomparso recentemente. Prima di morire ha scritto questo libro che fa parte di quella serie di opere che a noi piacciono molto perché parlano a tutti, compresi gli addetti ai lavori. Libri agili, densi di riflessioni e riferimenti storici, ma facilmente accessibili anche perché, quando si prendono in mano, se ne vede ragionevolmente la fine. Poche pagine che aiutano a orientarsi e meglio comprendere l’economia, il mercato, la politica.

Con il corredo delle loro distorsioni. Il discorso scivola tra pennellate di storia (esemplare la spiegazione e descrizione del Tatcherismo) ed esempi tratti dalla quotidianità (il modo di concepire la carta di credito di una parte degli americani vale un saggio che potremmo intitolare “stupidità umana e profittatori”). Ma forse, tra gli stimoli che il libro offre, il confronto tra modelli del capitalismo, e in particolare tra quelli italiano e tedesco, è il più interessante e attuale. Fiat e Wolkswagen insegnano.

Una citazione dal libro può dare la cifra del contenuto, a volte durissimo, e dello stile invece sobrio e delicato:
Pur senza riandare a Bertold Brecht e al suo scontato aforisma relativo alla fondazione di una banca, a suo dire peggiore di una rapina in un caveau, sull’aspetto criminale di buona parte dell’economia moderna dovrebbero esserci pochi dubbi.

This post was written by:

- who has written 746 posts on Scuola Coop Montelupo.


Contact the author

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.