Categorie | Blog, Libri, Recensioni

IL BUONO DELL’ECONOMIA. ETICA E MERCATO OLTRE I LUOGHI COMUNI

Salvini G., Zingales L.

Il Buono dell’economia. Etica e mercato oltre i luoghi comuni

Università Bocconi
Milano
2010

Potrebbe sembrare l’incipit di una barzelletta: dunque ci sono un economista liberale, un filosofo gesuita e un giornalista confindustriale che si incontrano e cominciano a riflettere sul mercato a partire dalla crisi economica.

L’economista liberale dice che la crisi è figlia del mancato controllo sui comportamenti dei protagonisti del mondo finanziario.
Non rimette quindi in discussione le fondamenta dell’impianto capitalista, ma è disponibile ad assumere un nuovo impianto etico delle relazioni di mercato a patto di non considerarlo salvifico: servono le regole e serve soprattutto farle rispettare.
Per il filosofo gesuita se le azioni individuali non hanno un sistema di valori condiviso che travalichi l’orizzonte del massimo profitto come fine non ci sarà sistema regolatore e\o incentivante che regga.
Il giornalista “confindustriale” prova a farli dialogare e ne esce un interessante testo che prova a gettare lo sguardo sul medio periodo per indirizzare gli sforzi teorici e pratici per farci uscire dalle secche di una crisi che non può essere considerata solo finanziaria.

This post was written by:

- who has written 746 posts on Scuola Coop Montelupo.


Contact the author

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.