RI-PRENDERE LA MISURA. Luoghi comuni e nuove mappe dell’agire economico

Giovedì, 10 Giugno, 2010

Seminario di presentazione del Rapporto Sociale Nazionale

Auditorium Scuola Coop Montelupo Fiorentino

SINTESI DEGLI INTERVENTI

L’intervento di Marisa Parmigiani, Responsabile del Settore Politiche Sociali ANCC, anticipa il 5° Rapporto Sociale. Ne emerge una fotografia lusinghiera di Coop. Si parla anche delle difficoltà nella elaborazione dei dati, che sono proprio difficoltà di misura e di elaborazione di criteri validi per tutti. Riportiamo anche la sua presentazione che contiene una sintesi del rapporto.

Aldo Soldi, Presidente ANCC, sottolinea quanto sia all’ordine del giorno una riflessione su come Coop si confronta nella società e nel mercato. Quanto cioè il confronto esclusivo sulle performance commerciali rischi di limitare, anche all’interno Coop, la consapevolezza di un progetto complesso e forse non equiparabile.

Donato Speroni ci racconta “I numeri della felicità”, titolo del suo nuovo libro nel quale si spiegano in modo semplice e avvincente in cosa consistono i recenti sforzi di economisti, sociologi e psicologi alla ricerca di nuovi e più adeguati indici per la descrizione dello sviluppo e come questi potrebbero anche aiutare a correggere le distorsioni che l’approccio economico classico ha contribuito a determinare in politica.

Laura Pennacchi mette in luce come negli ultimi 20 anni il neoliberismo sia stato fallimentare dal punto di vista dei risultati promessi e come si sia accompagnato ovunque ad un attacco ai diritti e al welfare. Affronta, smontandoli, i luoghi comuni che caratterizzano questa che più che una cultura appare una ideologia politica ed economica.

Luigino Bruni ci accompagna in un viaggio in cui è possibile immaginare una funzione civilizzatrice dell’economia e del mercato. Una visione dell’impresa in cui il profitto è vincolo per un progetto e non il senso unico del fare impresa. Un filone di pensiero niente affatto teorico, ma sempre vivo e degnamente rappresentato, talvolta in modo inconsapevole, anche dal movimento Cooperativo Italiano.

Video:

Accedi per continuare a leggere il post

This post was written by:

- who has written 745 posts on Scuola Coop Montelupo.


Contact the author

I commenti sono chiusi.

Parole a distanza


Scuola Coop propone delle interviste ai consulenti e agli studiosi con cui ha collaborato nel corso del tempo, per riflettere sulla situazione attuale secondo la materia e i temi trattati da ciascuno di loro. Abbiamo provato a farci raccontare come i diversi saperi si interrogano su quanto sta accadendo, quali prime riflessioni si alimentano verso un futuro che ancora non si sa quanto prossimo.